Nell’incontro di gruppo di ieri sera, ho chiesto ai partecipanti se e come la Mindfulness cambi la loro vita. Ci incontriamo sempre per fare “pratica formale” (ovvero ci si ferma e si fa quello, come un esercizio), ma la consapevolezza poi è per la vita: i momenti belli, brutti e neutri della giornata. e le scelte che facciamo. 

Come siamo Mindful durante il giorno, e la notte? Ce ne ricordiamo? Dove vediamo la differenza? 

Le risposte mi hanno piacevolmente sorpresa. Eccone alcune, come le ricordo e come riesco a riportarle: 

–   quando mi sento sopraffatta, soprattutto durante i turni di lavoro, ho imparato a isolarmi in bagno anche pochi minuti e darmi il tempo di recuperare la stabilità.

–   è fondamentale per me la pratica della mattina, che mi permette di affrontare la giornata in modo consapevole, e questo fa molta differenza. Durante la giornata, è di grande aiuto quando torno a sentire il corpo o il respiro, allora recupero energie, forze, chiarezza. Poi mi dimentico e mi distraggo di nuovo, ma so che posso tornare consapevole quando ne ho bisogno. 

–   in questo periodo in cui non sto bene mi sta aiutando molto lo scrivere. prendo del tempo per fermarmi e mettere sul foglio ciò che penso e sento ed è come se poi potessi lasciarlo lì, mi sento alleggerita.

–   la cosa che mi cambia di più la vita è poter rallentare durante la giornata, anche solo prendermi un attimo prima di fare le cose. Questo mi dà la possibilità di essere più presente mentre agisco e godermi di più tutto. E quando faccio fatica a  dormire, il body scan è fantastico! 

–   la consapevolezza mi aiuta soprattutto riguardo alle emozioni spiacevoli: ora talvolta riesco a lasciarle andare con più facilità. Non sempre riesco a tornare alla consapevolezza, ma credo che sia un percorso utile e vedo molte differenze rispetto al passato. 

–   nei periodi in cui faccio più pratica mi sento più positiva e tranquilla, mi preoccupo meno e sento meno rabbia. Poi se la vita diventa più complicata talvolta ancora mi perdo, ma so che se torno alla pratica sto subito meglio e si riducono anche i pensieri negativi. 

–   mi aiuta tantissimo ricordarmi del respiro, in diversi momenti della giornata e soprattutto quando sono in difficoltà o in preda alle emozioni. In più, mi aiuta riflettere scrivendo, l’ho sempre fatto e credo che meditazione e scrittura siano per certi versi simili. 

–   La presenza mi fa compagnia, e quella compagnia mi cambia. Parcheggio e dico “ora mi godo quei cento metri fino all’ufficio”, è come un cucchiaio di gelato, o come una persona che mi cammina vicina. E non mi tocca aspettare fino al sabato, per essere un po’ felice! 

Credo che la Mindfulness sia fatta per cambiare la nostra vita, l’importante è ricordarsene. Ogni momento è vivibile in consapevolezza, e ogni difficoltà può diventare un’ottima occasione. 

Onorata di praticare con voi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>