Consapevolezza e stress

Consapevolezza e stress“Per non dover scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto”, questo portò Thoreau a meditare nei boschi. Oggi, senza doverci ritirare a vita privata, un modo di vivere più consapevole è possibile e ci può portare enormi vantaggi sia in termini pratici che di benessere percepito, della soddisfazione che deriviamo dalla nostra vita.

Ogni giorno, ogni scelta, grande o piccola, viene sempre effettuata in un momento preciso: il momento in cui scegliamo cosa mangiare, come passare il nostro tempo, quali persone frequentare e via così in ogni momento della giornata.

Se non siamo presenti a noi stessi, facilmente le nostre scelte non saranno adeguate, e potrebbero allontanarci dai nostri desideri e dal nostro benessere.

La pratica della consapevolezza è presente in tutte le grandi tradizioni spirituali e sapienziali, e negli ultimi trent’anni è stata ripresa anche in ambito psicologico e medico, perché si rivela utile in molti stati di sofferenza sia psichica che fisica.

Vivere in consapevolezza, e non guidati dal pilota automatico, aiuta a vivere con maggiore soddisfazione, a fare scelte adeguate, a riconoscere i nostri bisogni, aumenta la creatività e la capacità di problem solving.

Con la pratica, vivere in consapevolezza diventa un buon nuovo modo di essere.